Foglio informativo garanzie

FOGLIO INFORMATIVO
OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)
GARANZIE

INFORMAZIONI SULLA SOCIETÀ DI LEASING 

HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A.
è un intermediario finanziario.
Sede legale: 39100 Bolzano (BZ), Via G. Galilei n. 10/H
Tel: 0471 060500
Fax: 0471 060550
sito internet:www.hypoleasing.it
Indirizzo posta elettronica: hypovorarlbergleasing@legalmail.it
e-mail: info@hypovbg.it

Iscritta all’Albo degli Intermediari Finanziari ex art. 106 TUB (c.d. “Albo Unico”) al n. 79.
HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è iscritta presso il Registro delle Imprese di Bolzano, codice fiscale e P.IVA 00731230215 ed è soggetta all’attività di direzione e coordinamento ai sensi dell’art. 2497-bis Codice Civile della società “Vorarlberger Landes-und Hypothekenbank A.G.”, con sede legale a Bregenz (Austria), in via Hypo - Passage n.1 (USt-ID: ATU36738508), iscritta nel registro società (Firmenbuch) al n. 145586y presso il Tribunale di Feldkirch (Austria).
Nel caso di offerta fuori sede: 



Che cos'è la locazione finanziaria

La locazione finanziaria è un’operazione di finanziamento a medio-lungo termine posta in essere con una banca o con un intermediario
finanziario che concede un bene per un determinato periodo di tempo e dietro il pagamento di un canone, comprensivo di capitale e interessi
calcolati secondo il tasso – fisso o variabile – indicato nel contratto.
Alla fine del contratto il cliente può acquistare il bene ad un prezzo prestabilito.

I rischi dell’operazione e di particolari tipi di leasing
I rischi tipici della locazione finanziaria riguardano sia il bene che il finanziamento. Il cliente -utilizzatore si assume tutti i rischi che possono
riguardare il bene, come la mancata o ritardata consegna, i vizi, i difetti, la perdita, la distruzione, il furto, la manutenzione, ordinaria e straordinaria.
In tutti questi casi il cliente deve continuare a pagare i canoni e può far valere i suoi diritti verso il fornitore del bene.
Il cliente è tenuto a pagare tutti i costi fiscali connessi al bene o all’operazione, di cui pertanto sopporta i relativi rischi anche se dovessero
emergere successivamente al momento della firma del contratto.
Se il contratto è a tasso fisso il cliente pagherà sempre lo stesso canone anche se i tassi scendono, mentre se il contratto è a tasso indicizzato,
il cliente subirà una variazione del canone, in aumento se i tassi aumentano o in diminuzione in caso di riduzione dei tassi.

Nel leasing di immobili o impianti da costruire, beni strumentali vi possono essere i seguenti ulteriori rischi in capo al cliente: il bene
non viene costruito, oppure viene consegnato in ritardo, oppure può essere difforme dal progetto iniziale o presentare un abuso ad esempio
edilizio, oppure può subire un aumento di costi che aumentano l’importo dei canoni della locazione finanziaria.
Nel lease-back il cliente vende un bene di cui è proprietario alla società di leasing e lo riprende in locazione finanziaria; in questi casi se il
bene non funziona, non può agire contro nessuno per il risarcimento dei danni.

L’operazione di locazione finanziaria può essere accompagnata dall’offerta dei seguenti servizi accessori:
_ polizza assicurativa, con vincolo a favore di Hypo Vorarlberg Leasing S.p.A., a cura e spesa del cliente oppure in alternativa in convenzione,
che prevede una determinata copertura minima a seconda del tipo di operazione di locazione finanziaria (immobili, autoveicoli, strumentali,
energie rinnovabili), oltre alla responsabilità civile, furto, incendio.

CHE COS'È UNA GARANZIA 

L’operazione di locazione finanziaria può essere assistita da garanzie reali e/o personali rilasciate dall’utilizzatore e/o da soggetti terzi; tali
garanzie sono contratti di natura accessoria all’operazione di locazione finanziaria. Il soggetto garante, pertanto, oltre ad assumersi i rischi
insiti nel rapporto di garanzia, si accolla le obbligazioni ed i rischi tipici del contratto principale. Il garante, eventualmente in solido con altre
persone, si impegna a garantire l’adempimento di una obbligazione altrui nei confronti del creditore.

Le garanzie vengono normalmente regolate sulla base di formulari predisposti da Hypo Vorarlberg Leasing Spa e le tipologie sono le seguenti:

Fideiussione

Atto mediante il quale il garante si impegna a soddisfare le obbligazioni assunte nei confronti del creditore da parte dell’utilizzatore, fino alla
concorrenza di un importo massimo predeterminato. Trattasi di garanzia di natura personale, per cui il fideiussore risponde, nei limiti stabiliti
dal contratto di garanzia, con tutto il suo patrimonio, in caso di inadempimento del debitore garantito. Una volta che il fideiussore abbia provveduto
al pagamento di quanto richiesto, egli è surrogato nei diritti che il Concedente aveva nei confronti del debitore principale. Il fideiussore
sarà altresì tenuto a rimborsare al Concedente qualsiasi somma, da essa incassato e da chiunque versata a fronte delle obbligazioni garantite,
il cui pagamento dovesse essere revocato, annullato o comunque dichiarato inefficace per qualsiasi motivo. La fideiussione ha carattere
solidale, per cui Hypo Vorarlberg Leasing potrà richiedere il pagamento del proprio credito indifferentemente al debitore principale (utilizzatore)
o al fideiussore, senza necessità della preventiva escussione del debitore principale.

Patto di riacquisto


L’impegno al riacquisto, all’acquisto o eventualmente al subentro nel contratto di leasing sono proposte irrevocabili oggetto del contratto
garantito, sottoposte alla condizione che il contratto di locazione finanziaria si risolva per inadempimento contrattuale del debitore principale.
L’impegno al riacquisto è una garanzia rilasciata dallo stesso fornitore del bene oggetto del contratto di leasing. In presenza di una di queste
garanzie, dopo che il contratto di leasing é stato risolto per inadempimento contrattuale del debitore principale, il garante acquista dal Concedente
il bene oggetto del leasing, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova. Rimarranno a carico del garante anche il ritiro del bene e le
eventuali azioni di recupero dello stesso. In presenza di una di queste garanzie, sussiste altresì il rischio per il garante di trovare il bene oggetto
del leasing incompleto o inservibile, di non averne l’immediata disponibilità materiale, di dover pagare un prezzo prefissato anche più alto
del valore commerciale di mercato.
Lettera di patronage vincolante

La lettera di patronage impegnativa è un atto di garanzia rilasciato da una società che controlla o partecipa anche indirettamente al capitale
dell’utilizzatore; con questo contratto il garante si impegna a somministrare all’utilizzatore il capitale necessario per fronteggiare le obbligazioni
derivanti dal contratto garantito, oppure ad estinguere direttamente il debito. Al garante può essere richiesto: di non ridurre la propria partecipazione
nel capitale del debitore principale senza il preventivo consenso da parte del Concedente o di prestare un diverso tipo di garanzia
per il caso che decida di cedere a terzi la propria quota di partecipazione, di vigilare ed intervenire sulla gestione del debitore principale, affinché
lo stesso mantenga una solvibilità tale da assicurare il buon esito dell’operazione di leasing, di fare in modo che il debitore principale sia
in grado di far fronte agli impegni assunti fornendo essa stessa i mezzi finanziari necessari.

Garanzia autonoma a prima richiesta

(es. garanzia bancaria)
La garanzia autonoma a prima richiesta è un contratto con il quale il garante assume l’impegno di pagare una determinata somma di denaro
in favore di Hypo Vorarlberg Leasing S.p.a. per il solo fatto che questa, allegando l’inadempimento dell’obbligazione principale, ne faccia richiesta.
Il garante rinuncia ad opporre eccezioni inerenti al rapporto che lega l’utilizzatore al concedente, anche se dirette a far valere l’invalidità
del contratto dal quale tale rapporto deriva.

Ipoteca

L’ipoteca è un diritto reale di garanzia costituito su beni iscritti al Libro Fondiario o nei pubblici registri (immobili, veicoli, ecc.). Per l’esistenza
dell’ipoteca è necessaria la sua iscrizione all’Ufficio Tavolare o nei pubblici registri del luogo dove si trova il bene. L’ipoteca consente al Concedente,
se il debitore principale non adempie spontaneamente alle proprie obbligazioni, di soddisfare il credito espropriando il bene ipotecato
o vendendolo. L’ipoteca viene costituita per un importo che può essere maggiore del capitale finanziato, perché al momento dell’escussione
dovrebbe poter coprire, oltre al capitale del finanziamento ed agli interessi contrattuali, anche gli interessi di mora, le spese giudiziali, il
compenso dovuto alla Concedente in caso di restituzione anticipata, le eventuali altre spese e ogni altra somma che a qualsiasi titolo costituirà
un credito. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, il valore cauzionale del bene ipotecato venga meno o diminuisca, il Concedente ha facoltà
di chiedere un’integrazione della garanzia prestata, oppure di risolvere il contratto garantito. L’ipoteca si estende alle pertinenze, accessori
e altri diritti relativi al bene ipotecato, nonché alle nuove eventuali costruzioni realizzate sull’immobile o miglioramenti del bene mobile.

Pegno

Il pegno è l’atto con il quale il garante (lo stesso debitore principale o un terzo) assicura il soddisfacimento del credito rinveniente dal contratto
garantito, con preferenza rispetto ad altri creditori. Il pegno può avere ad oggetto beni mobili oppure crediti. In caso di beni mobili, la garanzia
si costituisce con la consegna ad Hypo Vorarlberg Leasing, o ad un terzo designato, della cosa o del documento oggetto del pegno.
In caso di crediti, la garanzia si costituisce con atto scritto e con la notifica al debitore principale del credito dato in pegno, ovvero con l’accettazione
del debitore stesso con scrittura avente data certa.
In caso di inadempimento del debitore principale al pagamento dei canoni di leasing, il garante si assume il rischio della perdita del bene
concesso in garanzia a seguito della espropriazione o della vendita a terzi.

Deposito cauzionale

Il deposito cauzionale (o pegno irregolare) consiste nella consegna da parte del debitore, o di un terzo garante, di una somma di denaro da
utilizzare a copertura di eventuali insolvenze, oppure da restituire al termine del contratto garantito; la cauzione può essere infruttifera o fruttifera,
a seconda che il creditore alla scadenza, debba restituire solo il capitale o anche gli interessi.

Cessione del credito

(per contratti di leasing fotovoltaici)
Con la cessione del credito il Cedente dichiara di cedere pro-solvendo a favore di Hypo Vorarlberg Leasing a garanzia del finanziamento fotovoltaico,
tutti i crediti presenti e futuri dal medesimo vantati verso il GSE derivanti dalla Convenzione stipulato con quest’ultimo e fino a
scadenza di quest’ultima.

Mandato irrevocabile all’incasso

(per contratti di leasing fotovoltaici)
Con il mandato irrevocabile all’incasso, il Mandante conferisce a favore di Hypo Vorarlberg Leasing, a garanzia del finanziamento fotovoltaico,
mandato irrevocabile ai sensi dell’art. 1723, 2° comma C.C., senza corrispettivo ma con obbligo di rendiconto ai sensi dell’art. 1713 c.c., ad
incassare ed esigere dal GSE, tutti i crediti presenti e futuri dal medesimo vantati verso il GSE derivanti dalla Convenzione che il Mandante ha
stipulato con il GSE e fino a scadenza di quest’ultima.

Fondo di garanzia

(www.fondodigaranzia.it)
Fondo Centrale di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a) e operativo dal 2000. La
sua finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica
che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali portate dalle imprese. Rivolgendosi al Fondo centrale di Garanzia, pertanto, l’impresa
non ha un contributo in denaro, ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di
fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo.
Le imprese clienti hanno, dunque, la possibilità di richiedere l’intervento del fondo, specificando che il soggetto richiedente opera con il Fondo
e che in caso di richiesta da parte dell’impresa cliente, verrà valutata l’ammissibilità all’intervento di garanzia.

Commissioni e Spese

Per la stipula dei contratti di garanzia non viene richiesto alcun compenso. Per alcuni tipi di garanzia, dove è richiesto l’intervento di un altro
soggetto (banca, notaio, ecc.), i costi per tali interventi dovranno essere sostenuti dal garante o dall’utilizzatore.

RECLAMI

I reclami vanno inviati per posta all’Ufficio Reclami dell’intermediario a Bolzano, in via Galileo Galilei n. 10/H, oppure via mail all’indirizzo: info@
hypovbg.it, utilizzando eventualmente anche il modello scaricabile dal sito dell’intermediario. L’Ufficio Reclami risponde entro 30 giorni dal ricevimento.
Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a:
Arbitro Bancario Finanziario (ABF).
Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it., chiedere presso le Filiali della Banca
d’Italia, oppure consultare la Guida concernente l’accesso all’Arbitro Bancario Finanziario, disponibile presso l’intermediario o scaricabile
della sua home page.

Con Decreto Legge 21.06.2013 n. 69 (c.d. “decreto del fare”) è stata ripristinata, con alcune modifiche, la mediazione quale condizione di
procedibilità per esercitare in giudizio un’azione relativa alle materie già previste dall’art- 5 D.Lgs. 28/2010. Pertanto, chi intende esercitare in
giudizio un’azione in materia bancaria e finanziaria è tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione.

LEGENDA

Canone:
il corrispettivo periodico della locazione finanziaria. I canoni possono essere di norma mensili, trimestrali o semestrali; il primo canone
versato alla firma del contratto può essere di importo più elevato.
Concedente:
è la società di leasing, banca o intermediario finanziario che “concede” il bene in locazione finanziaria.
Utilizzatore:
è il cliente che “utilizza” il bene ricevuto in locazione finanziaria.
Datore di ipoteca: è la persona fisica o giuridica che ha costituito un diritto reale a garanzia di un debito altrui.
Debitore principale: è il soggetto che ha assunto in proprio il contratto di locazione finanziaria.
Garante:
è il soggetto che rilascia una garanzia in favore di Hypo Vorarlberg Leasing S.p.A.
Garanzie personali:
si tratta di garanzie per le quali il garante offre al creditore una “garanzia generica”, ossia il diritto di rivalersi su tutti i
propri beni presenti e futuri
Garanzie reali:
garanzie per le quali il garante costituisce un privilegio in favore di Hypo Vorarlberg Leasing S.p.A. su determinati beni immobili
con diritto di quest’ultima ad essere preferita rispetto ad altri creditori sul ricavato dell’eventuale vendita forzosa dei beni stessi.
Importo massimo garantito: é la somma complessiva (per capitale, interessi e spese) che il garante si impegna a pagare in caso di inadempimento
del debitore principale.



Bolzano, lì 02.11.2016