Posa della prima pietra della lavanderia industriale per gli ospedali dell’Alto Adige

Posa della prima pietra della lavanderia industriale per gli ospedali dell’Alto Adige
L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige detiene il 51 per cento della società di gestione e la ditta Haas il 49 per cento – La ditta Haas costruisce inoltre a Vadena la sua nuova sede – L’investimento complessivo ammonta a 15 milioni di Euro – Hypo Vorarlberg Leasing finanzia l’immobile

Si è svolta venerdì a Vadena la breve cerimonia di posa della prima pietra della la nuova lavanderia industriale centralizzata per gli ospedali dell’Alto Adige nella quale, dal 2016, verrà lavata la biancheria di tutti i sette ospedali dell’Alto Adige e di due case di cura. Una particolarità della nuova lavanderia industriale per gli ospedali dell’Alto Adige è la collaborazione fra mano pubblica e imprenditoria privata: la lavanderia verrà gestita infatti in forma di partnership pubblico-privata – l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige detiene il 51 per cento della società di gestione e la ditta Haas il 49 per cento. La lavanderia per gli ospedali dell’Alto Adige viene costruita dalla ditta Haas. La concessione per la gestione del servizio è stata rilasciata per 30 anni.

20 tonnellate di biancheria al giorno
La superficie utile della lavanderia per gli ospedali è di 5.000 metri quadri circa, quella della lavanderia della ditta Haas di circa 2.500 metri quadri. E` prevista una zona per la consegna e il lavaggio della biancheria sporca. Una seconda zona, ermeticamente separata dalla prima, servirà per l’asciugatura, la stiratura e la preparazione per la riconsegna della biancheria pulita. Verranno lavate 20 tonnellate di biancheria al giorno. “Due aspetti rivestono per noi particolare importanza - afferma l’imprenditore Markus Haas. In primo luogo la gestione ecologica dell’impianto: utilizziamo solo tre litri d’acqua per chilogrammo di biancheria, un valore di eccellenza a livello europeo. In secondo luogo la realizzazione di posti di lavoro moderni, adeguati in modo particolare alle esigenze della donna e della famiglia”.

Accanto alla lavanderia per gli ospedali Haas ricaverà nel nuovo edificio superfici di espansione per l’azienda, giacché l’attuale sede di Ora è ormai completamente occupata. “Investiamo nella lavanderia per gli ospedali e nella nuova lavanderia Haas 15 milioni di Euro“, spiega Haas. Il numero dei collaboratori del gruppo aziendale passerà dagli attuali 30 a 80/100 circa.

L’immobile è finanziato da Hypo Vorarlberg Leasing con un volume di finanziamento di 9,8 milioni di Euro. Secondo il direttore commerciale Christian Fischnaller “si tratta di uno dei progetti più innovativi che vengono attualmente realizzati in Alto Adige. Hypo Vorarlberg Leasing è il più importante istituto di leasing della regione Trentino Alto Adige ed occupa attualmente 34 collaboratori a Bolzano, Como e Treviso.

Si sono dati appuntamento a Vadena per la posa della prima pietra il vicepresidente della Giunta provinciale Richard Theiner, l’assessore Martha Stocker, il sindaco Alessandro Beati e il direttore generale dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige Andreas Fabi.

“Questo progetto dimostra che l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige - ha sottolineato in quest’occasione il direttore generale Andreas Fabi - è attenta alle idee innovative quando queste si dimostrano efficaci per lo sviluppo dell’azienda. In questo caso l’ottimizzazione dei processi e il contenimento dei costi vanno di pari passo con la salvaguardia dei livelli occupazionali.”